Aereo malese scomparso nel nulla con 160 passeggeri: tra loro 16 bimbi e un neonato

Un volo Air Asia, con a bordo 160 persone, tra cui 16 bambini, decollato da Surabya e diretto a Singapore, è scomparso nel nulla   Il velivolo ha interrotto i contatti con il centro di controllo del traffico aereo intorno alle 4.30 di notte (ora italiana) dopo aver chiesto di modificare la rotta a causa del maltempo.
Nella zona era presente una tempesta di fulmini.
La scomparsa del velivolo è stata confermata dalla compagnia aerea.
AirAsia in un comunicato ha spiegato che il velivolo era un Airbus A320-200 e che le operazioni di ricerca sono in corso.
L'aereo ha perso il contatto quando si trovava al di sopra del mare di Giava tra Kalimantan e le isole di Java.
Non ci sono informazioni sullo stato dei passeggeri e dei membri dell'equipaggio a bordo.
L'aereo era un Airbus A320-200 con il numero di registrazione PK-AXC.
Le operazioni di ricerca e salvataggio sono in corso in questo momento, e la compagnia aereasta dando piena cooperazione e assistenza al servizio di salvataggio.
AirAsia ha istituito un call center di emergenza per le famiglie o gli amici di coloro che possono essere a bordo dell'aereo.  Angoscia per i familiari.
Ore di angoscia per amici e parenti delle 162 persone a bordo del volo QZ8501 dell'Air Asia, scomparso dai radar 40 minuti dopo il decollo da Giava e diretto a Singapore.
In attesa di notizie sulla sorte dei loro congiunti i familiari sono stati accolti in una saletta a loro riservata nello scalo di Changi a Singapore.
Tra le lacrime e la disperazione tante le storie.
Come quella - riferisce la stampa locale - di una signora che si dispera aspettando di sapere qualcosa sulla sorte della sua famiglia, tutta a bordo, compresi due ragazzi di 12 e 17 anni.
Oltre l'equipaggio, ci sarebbero 138 adulti, 16 bambini e anche un neonato.
E mentre sui social si moltiplicano i tweet di familiari che invitano a pregare per i congiunti - «a bordo c'è mio fratello grande, sua moglie e i loro meravigliosi 3 bambini», è l'appello di un indonesiano - c'è anche qualcuno che tira un sospiro di sollievo.
È il caso di una ragazza che in un tweet racconta come suo fratello e la sua famiglia abbiano perso quel volo all'ultimo momento.
Ma il suo nome - racconta - è ancora tra la lista dei passeggeri resa nota dall'Air Asia.

Leggi tutto l'articolo