Afghanistan, attaccata la base italiana. Feriti tre soldati ma nessuno è grave. I talebani decapitano 17 persone

HERAT.
Un razzo lanciato da insorti è caduto, senza esplodere, all'interno della base nel settore a guida italiana.
I corpi trovati in una provincia del sud.
Le vittime punite dai talebani per avere partecipato a una festa.Un militare italiano è rimasto ferito ed altri due contusi in seguito all'attacco da parte di insorti ad una base in Afghanistan, nella zona di Bala Boluk.
È successo tutto intorno alle 10 ora locale, le 7.30 in Italia: un razzo da 107 mm è stato lanciato all'interno della Fob, ossia la Forward Operative Base di Tobruk, a Bala Boluk, nel settore di competenza della Task Force South, su base Reggimento Cavalleggeri Guide a guida italiana.
L'ATTACCO - Il razzo è caduto senza esplodere, ha spiegato il portavoce del contingente italiano in Afghanistan, il tenente colonnello Francesco Tirino.
Ma l'impatto dell'ordigno sul terreno ha causato la proiezione di terriccio e pietre, che hanno investito tre militari italiani.
Trasportati nell'infermeria della base, per uno di loro si è reso necessario il trasferimento, a scopo precauzionale, al Role 2 di Farah.
Gli altri due invece hanno riportato solo lievi contusioni.
I militari coinvolti sono rimasti sempre coscienti e hanno avvisato personalmente i propri familiari.
Nessuno di loro è grave.
L'area interessata è stata invece posta in sicurezza ed un nucleo di specialisti EOD (Explosive Ordinance Device) provvederà al brillamento dell'ordigno.DECAPITAZIONI - Quindici uomini e due donne sono stati trovati decapitati nella provincia dell'Helmand, nel sud dell'Afghanistan.
Il massacro è avvenuto dopo una festa, domenica sera: le vittime erano tutte civili.
DOPO UNA FESTA - Il ministero dell'Interno afghano ha spiegato che all'origine della carneficina ci sarebbe una festa: i talebani avrebbero voluto punire i civili per aver partecipato a un evento musicale.
Gli insorti hanno anche aperto il fuoco, ma non è chiaro se abbiano sparato alle vittime prima di decapitarle.
La zona dove è avvenuto l'attacco, infatti, è controllata interamente dai talebani.
PROBLEMI CON LA LEGGE - Altre fonti, però, sottolineano la particolarità della festa.
Per la legge afghana, infatti, donne e uomini non si possono mischiare in eventi mondani se non sono legati da un vincolo matrimoniale.PRECEDENTE - L'episodio ricorda ciò che si era consumato in un hotel di lusso vicino a Kabul lo scorso giugno.
Quando un gruppo di talebani aveva ucciso 20 persone, mentre era alla ricerca di informazioni su una presunta festa con prostitute.
In quella occasione i talebani dissero che [...]

Leggi tutto l'articolo