Agaricus campestris, prataiolo

Agaricus campestris Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agaricus campestris Agaricus campestris Classificazione scientifica Regno: Fungi Divisione: Basidiomycota Classe: Basidiomycetes Ordine: Agaricales Famiglia: Agaricaceae Genere: Agaricus Specie: Agaricus campestris Nomenclatura binomiale Agaricus campestris L.:Fr.
Nomi comuni Prataiolo Partecipa al Progetto:Forme di vita ? Caratteristiche morfologiche Agaricus campestris cappello convesso imenio lamelle libere sporata marrone anello carne virante saprofita commestibile Leggere le avvertenze prima di consumare i funghi raccolti.
Segui il Progetto Funghi Agaricus campestris L.:Fr.
Il prataiolo[1] (Agaricus campestris) è un fungo variamente apprezzato; in alcuni Paesi è ritenuto il migliore fungo, mentre è rifiutato altrove.
I Romani lo ritenevano ottimo, come ne fanno fede i versi di Orazio "Pratensibus optima fungis.
Natura est aliis male creditur".
Descrizione della specie Cappello Globuloso con margini uniti al gambo, poi emisferico e infine piano-convesso, 5-20 cm di diametro; margini acuti con residuo di velo; cuticola bianco-gialliccia, bruno a maturità, fioccosa-serica e talora squamata.
Lamelle Incurvate verso il margine, libere al gambo; carnicine, poi rosee o rosso-vinoso ed infine bruno-violacee.
Gambo Cilindrico, solido, liscio, di colore bianco, affusolato alla base.
Anello Bianco, sottile, effimero, ripiegato a doppio collare.
Illustrazione di A.
campestris Carne Quella del cappello, a medio sviluppo, è soda, fragile, bianca o leggermente vinata.
Vira molto lentamente al rosa al taglio.
Odore: molto gradevole, aniseo o mandorlato.
Sapore: dolce o leggermente piccante.
Spore Ovoidali, brune in massa, 6,5-8 × 4,5-6 μm.
Habitat Fruttifica in estate-autunno, comune nei prati, nei campi, nei boschi concimati e pascoli.
Commestibilità Ottima.
Specie simili Agaricus xanthodermus (velenoso), da cui si distingue in quanto non di colore giallo alla base del gambo (sezionare).
Altri Agaricus tossici (stesso discorso).
Amanita verna, Amanita virosa ed Amanita phalloides var.
alba (mortali): i meno esperti spesso raccolgono i funghi recidendo il gambo alla base, ma così facendo perdono un' informazione preziosa ossia la volva, non accorgendosi che trattasi di un'Amanita, e non di unAgaricus.
Etimologia Dal latino campester = campestre, perché cresce nei campi.
Sinonimi e binomi obsoleti Agaricus bisporus (J.E.
Lange) Pilát, Sborn.
Nár.
Mus.
v Praze, Rada B, Prír.
Vedy 7(1): 46 (1951) Agaricus brunnescens Peck, Bull.
Torrey bot.
Club 27: 16 [...]

Leggi tutto l'articolo