Aie, libro italiano 1/a industria Paese

(ANSA) – ROMA, 24 GEN – Nel 2018 il libro italiano si conferma la 1/a industria culturale del Paese e la 4/a editoria in Europa.
Nel quadro di un generale rallentamento dell’economia nazionale fa segnare però un -0,4% di fatturato, dopo il +5,8% del 2017, nei canali trade (librerie, grande distribuzione organizzata-Gdo, store online compresa la stima di Amazon a cura dell’Associazione italiana editori).
Sono circa 1,442 miliardi di euro a prezzo di copertina.
Sono i dati dell’analisi dell’Ufficio studi dell’Aie sul mercato trade del libro in Italia e in Europa, che viene presentata il 25 gennaio a Venezia, nella giornata conclusiva del XXXVI seminario di perfezionamento della Scuola per librai Umberto ed Elisabetta Mauri.
“Il libro italiano è bello, forte e solido e tiene le proprie posizioni anche in un quadro di generale rallentamento dell’economia”, dice il presidente Aie Ricardo Franco Levi, sottolineando peraltro “la necessità di un intervento di forti politiche di sostegno alla domanda e di promozione della lettura”.