Al lavoro, di nuovo

Finite le ferie, si torna al lavoro.
Per molti un trauma, per me il giorno più bello dell'anno.
Non so se perché mio padre mi faceva leggere la Costituzione già alle elementari, e quindi quei primi articoli ce li ho scolpiti nella mente, ma ho sempre pensato che la vita di ogni brava persona si fondi sul lavoro.
Per tanti anni, nel mio caso, lavorare significava studiare e ricordo benissimo di essere stato spesso il primo a ripresentarsi a Fuorigrotta dopo Ferragosto per sapere quando rientrava quel professore o quell'altro, per ricominciare a lavorare, appunto.Da allora, a me e per me, non è cambiato nulla.
Al lavoro, di nuovo!

Leggi tutto l'articolo