Al via oggi la campagna Antincendio boschivo 2015

Al via oggi la campagna Antincendio boschivo 2015 lunedì 15 giugno 2015 ore 16:49 Al via oggi 15 giugno – fino al 15 settembre prossimo - la campagna antincendio boschivo 2015, coincidente con il periodo di massima pericolosità per l’insorgere di incendi boschivi.
Contestualmente è entrata in piena attività la SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente), il servizio di Protezione Civile che coordina e gestisce sul territorio regionale le attività di estinzione degli incendi boschivi.
La SOUP si avvale del supporto attivo del Corpo forestale dello Stato, del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, dell’Agenzia Regionale per le Attività Irrigue e Forestali, delle organizzazioni di Volontariato, regolarmente iscritte all’elenco regionale, gli Enti locali o Funzionali.
  In provincia di Foggia, le strutture preposte alle attività di Anti Incendio Boschivo (AIB) del Corpo Forestale dello Stato su territorio regionale sono 15.
Il Coordinamento Territoriale per l’Ambiente (CTA) – aree protette, può contare su Comandi di Stazione a: Monte Sant’Angelo: Cagnano  Varano, Peschici, San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico, Umbra, Vieste.
Uffici Territoriali per la Biodiversità (UTB) in Foresta Umbra, Lesina, Margherita di Savoia, Umbra.
Potenziamento di 2 squadre di Vigili del Fuoco.
L’Agenzia Regionale per le Attività Irrigue e Forestali (ARIF) organizza in Capitanata le unità di avvistamento, pattugliamento e pronto intervento con 36 presidi.
Esiste un Bollettino Regionale di previsione incendi boschivi pubblicato quotidianamente sul sito www.protezionecivile.puglia.it corrispondente al link “Rischio incendi”.
La Soup dopo la segnalazione classifica il livello di pericolosità di un incendio per poi attivare la catena di comando e controllo.
Le classi di pericolo sono analizzate secondo codici predefiniti.
(Codice Bianco: incendio inesistente, falso allarme.
Codice Verde: Principio di incendio che interessa una superficie limitate ed è giudicato in sede di accertamento risolvibile dalla prima squadra intervenuta, oppure incendio radente di vegetazione erbacea non suscettibile a espandersi.
Codice Giallo: incendio di incolti, sterpaglia, stoppie con possibilità di espandersi a aree contigue, infrastrutture civili, abitazioni, viabilità.
Codice Arancione: incendi di pascoli, macchia mediterranea, bosco, sottobosco.  Codice Rosso: incendi i bosco o di macchia mediterranea, soprattutto se costituititi da specie forestali a elevata infiammabilità (conifere, rimboschimenti) in condizioni di vento forte e [...]

Leggi tutto l'articolo