Alcol test con il tuo smartphone

È ben noto il problema della guida in stato di ebbrezza e le gravi conseguenze sulla sicurezza stradale.
In un’epoca in cui il problema di mettersi al volante dopo aver alzato il gomito è diventato davvero una delle principali cause di incidenti gravi e anche mortali sulle nostre strade, servono delle misure e pene adeguate, volte a diminuire i più spiacevoli episodi.
Ma non è tutto.
Si necessita anche di strumenti di prevenzione, per quelle serate in cui si esce, ci si vuole concedere un calice a cena con gli amici, ma si vuole rimanere sobri e soprattutto con un tasso alcolemico che non superi i limiti consentiti dalla legge, sia per non causare danni mettendosi al volante, sia per non rischiare di perdere la patente in seguito ad un posto di blocco con prova all’alcol test, a cui si è sottoposti dalle Forze dell’Ordine.
Per questo motivo, negli anni, abbiamo assistito a diverse metodologie per verificare il proprio tasso alcolemico prima di tornare a guidare.
Oggi possiamo presentare una nuova grande risorsa, si tratta della parabola per smartphone Floome, che trasforma il telefono in un vero e proprio etilometro professionale.
Questo nuovo dispositivo è stato realizzato da una startup italiana e riesce a misurare con precisione e immediatamente il tasso alcolemico.
Floome si serve degli stessi sensori che vengono usati dalle Forze dell’Ordine e quindi permette un’elevata precisione e affidabilità dei risultati.
Chiaramente si deve unire all’app per smartphone che presenta una vasta gamma di servizi correlati.
Attraverso la stessa, infatti, si può chiamare un taxi o un amico per farsi portare a casa oppure si riesce a trovare il locale più vicino per mangiare qualcosa, tutto ciò che scoraggia le persone a mettersi alla guida della propria auto in stato di ebbrezza.
Valore aggiunto di Floome è la capacità di aggiornare continuamente l’automobilista sul tempo necessario al proprio fisico a smaltire l’eccesso di alcol per arrivare sotto il livello massimo consentito dalla legge.
Floome si aggancia allo smartphone senza consumare la batteria, avendone una sua incorporata e di lunga durata.
La forma che è stata scelta per questo dispositivo è smussata, per stare comodamente in tasca e a portata di mano senza dar fastidio, ed essere sempre pronto all’uso.
Si spera che il suddetto sistema possa davvero essere utile a cambiare le carte in tavola, laddove diversi altri strumenti simili, in passato fino ad oggi, hanno invece fallito.

Leggi tutto l'articolo