Alemanno: "I lavori della Metro B1 procedono in anticpo rispetto al previsto

Alemanno: "I lavori della Metro B1 procedono in anticpo rispetto al previsto." I problemi sono per la linea C Il sindaco Alemanno il 25 maggio 2010, ha preso parte all'avvio dello scavo della galleria dell'ultima parte della tratta della linea B1 Conca d'Oro - Jonio esprimendo tutta la sua soddisfazione per l'avanzamento dei lavori: "E' un'opera che si sta svolgendo nei tempi giusti, anzi in anticipo rispetto al previsto." I soldi, 733 milioni di euro, ci sono tutti; per la tratta Bologna - Conca D'Oro 513 milioni sono stati già stanziati Comune di Roma e Regione Lazio, mentre i 220 milioni per Conca d'Oro-Jonio sono stati finanziati dal Campidoglio.
Più lunghi i tempi per la linea C, che sarà completata nella sua interezza nel 2018 vista la lunghezza (25 Km) e la vastità del territorio che attraversa (sei municipi).
L'Amministratore Delegato di RomaMetropolitane Federico Bortoli afferma, inoltre, che: "Le linee non sono ancora completate, ma già sono allo studio prolungamenti che permetteranno di collegare il centro con la periferia.
Per il prolungamento della linea B1 da piazzale Jonio alla Bufalotta occorreranno 600 milioni e se arriveranno le risorse i cantieri potrebbero essere aperti già nel 2011".
Secondo Bortoli i soldi potrebbero arrivare attraverso un sistema di project - financing che comprende la valorizzazione delle zone di Porta Di Roma e Vigne Nuove dove, sempre secondo Bortoli, si potrebbero realizzare immobili per 1,5 milioni di metri cubi.
  Tutto vero, però i dubbi che ci vengono ascoltando le parole del Sindaco e dell'A.D.
di RomaMetropolitane sono: - non era forse meglio accantonare il prolungamento della B1, comunque importante per la città, e concentrare gli sforzi sulla costruzione della linea C che per importanza, territorio e numero di utenti si dimostra fondamentale per la citta? - Come si può pensare di riqualificare un quartiere come Porta di Roma, in cui sono presenti soltanto dei palazzi ed un mega centro commerciale, con la costruzione di ulteriori 1,5 milioni di metri cubi di immobili? - Vista la situazione in cui versano le stazioni della metro A e B, che ad oggi sono praticamente inaccessibili ai diversamente abili, cosa prevedono queste nuove stazioni per le persone portatrici di handicap? Come mai nè il Campidoglio, nè RomaMetropolitane affrontano mai questo tema? - Se il Sindaco dice che i lavori sono in anticipo rispetto al previsto, come mai a noi giungono segnalazioni, per quanto riguarda la stazione di Via Scarpanto, di lavori che si protraggono, spesso, fino a [...]

Leggi tutto l'articolo