Alessandro Manzoni - opera omnia - aprile 1814 - letteratura italiana

1.
Fin che il ver fu delitto, e la menzogna Corse gridando, minacciosa il ciglio: ' Io son sola che parlo, io sono il vero ', Tacque il mio verso, e non mi fu vergogna, Non fu vergogna, anzi gentil consiglio: Che non è sola lode esser sincero, Né rischio è bello senza nobil fine: Or che il superbo morso Ad onesta parola è tolto alfine, Ogni compresso affetto al labbro è corso: Or s'udrà ciò, che sotto il giogo antico Sommesso appena esser potea discorso Al cauto orecchio di provato amico.
2.
Toglier lo scudo de le Leggi antique E le da lor create, e il sacro patto Mutar come si muta un vestimento, O non mutate non serbarle, e inique Farle serbar benché secrete, e in atto Di chi pensa, tacendo, al tradimento E novi statuir padri a la Legge; E perché amici ai buoni, Sperderli a guisa di spregiato gregge; Questi de' salvatori erano i doni; Questo dicean fondarne a civil vita: Qual se Italia, al chiamar d'esti Anfioni Fosse dei boschi, e de le tane uscita.
3.
Anzi fatta da lor donna e rein...

Leggi tutto l'articolo