Alessandro Manzoni - opera omnia - prosa - commento - parafrasi inni sacri - la risurrezione - letteratura italiana

    [Cristo] è risorto: come fu ripresa alla morte la sua preda, come ha vinto le porte nere della morte, come è di nuovo salvo colui che si trovò in balìa altrui? io lo giuro in nome di Dio Padre che lo strappo via dal regno dei morti,
    Egli è risorto: il suo capo non è più avvolto dal sudario; è risorto: ad un lato del sepolcro vuoto sta, rovesciata, la pietra tombale: il Signore si risvegliò, come un uomo forzuto che è stato ubriacato dal vino.
    Come nel mezzo del suo cammino, dopo essersi riposato nella foresta, il pellegrino si scuote dal capo una foglia secca caduta dal ramo, poggiatasi lentamente:
    allo stesso modo Cristo gettò via l'inutile marmo che copriva la tomba scavata nel masso, quando l'anima, tornata dal limbo al corpo di Cristo disse: risorgi adesso che sono ritornata nel tuo corpo.
    Quale lieta novella si diffuse tra i padri dell'Antico Testamento! Il Signore ha spalancato le porte del suo regno! Il Signore è tra noi! Israeliti nell'attesa d...

Leggi tutto l'articolo