Alessandro Manzoni - opera omnia - prosa - commento - parafrasi marzo 1821 - letteratura italiana

Cappelli scuri, fronte alta, sguardo espressivo, naso ne troppo grande ne troppo piccolo, viso rotondo con un bel colorito, labbra sottili e bocca piccola,
parlata a volte veloce a volte lenta, ma mai ingiuriosa, che se ha da dir quel che pensa lo dice, altrimenti tace. Di mente e corpo giovane, ma non audace, leggermente rude, ma buono d'animo.
Amo la gloria, la solitudine e la natura, e la poesia (del biondo dio Apollo), posso provar disprezzo ma mai odio, gentile con tutto il prossimo, esigente solo con me stesso.
Mi adiro facilmente, ma subito perdono, poco noto agli altri come a me stesso: le persone che frequenterò e gli eventi che accadranno nel tempo mi aiuteranno a capire chi sono.

Leggi tutto l'articolo