Alex e la chiarezza delle sue parole

ROM: Segnali di Progrom
di Alex Zanotelli (Missionario Comboniano)
I Rom e i Sinti, in questo paese, sono sempre più nell’occhio del ciclone, perché sono l’anello debole della catena migratoria: gli ultimi della nostra società. I pregiudizi contro di loro sono molto pesanti e atavici. Lo abbiamo visto il 3 aprile a Torre Maura, periferia Est di Roma dove 77 rom, destinati a un centro di accoglienza, sono stati accolti da cittadini infuriati con calci, sputi, saluti fascisti e insulti :”Zingari da bruciare!”
E’ stato agghiacciante vedere il pane destinato ai rom, scaraventato a terra e calpestato. Un segno inequivocabile: i rom non hanno diritto alla vita. Pochi giorni dopo, di nuovo nella periferia Est di Roma , Casal Bruciato, un altro incredibile episodio di razzismo contro di loro. Una donna rom con una bambina in braccio, mentre stava entrando in casa, assegnatale con regolare bando dal Comune di Roma, è stata apostrofata con quel: ”Troia, ti stupro!”
Altro episodio brutale è sta...

Leggi tutto l'articolo