All'Inter manca un rigore, rosso Paletta, era Gomez

Non male la giornata degli arbitri, ma c’è qualche errore di troppo degli assistenti (il più pesante nel derby di Verona).
E’ il possibile rigore non dato all’Inter a tenere banco.
MILAN-NAPOLI 0-4 — Arbitro: Rizzoli di Bologna.
Nicola Rizzoli ritornava in Italia a dirigere una gara importante dopo le polemiche seguite a Roma-Juve.
Il Napoli padrone ha contribuito nella ripresa a una gestione tranquilla, ma nel primo tempo la sfida non è stata semplice anche per il nervosismo crescente delle panchine.
L’arbitro di Bologna è stato deciso e nello stesso tempo convincente.
Scintille nel finale di primo tempo: il Milan si lamenta molto per la mancata concessione di una punizione dal limite dopo il contatto tra Bonaventura e Allan, sulla ripartenza fischiato un fallo di Zapata su Insigne.
Espulso Nenad Sakic, vice di Mihajlovic.
Il replay dà ragione a Rizzoli: non c’è fallo del giocatore del Napoli, piuttosto è Bonaventura ad andare a cercare l’avversario.
Prima di andare negli spogliatoi è Maurizio Sarri a lamentarsi con l’arbitro per una spinta in area di Zapata a Insigne dopo un retropassaggio con la testa di Rodrigo.
In effetti c’è il tocco (rischioso), ma è troppo poco per dare un rigore.
Nella ripresa giusta la simulazione (con giallo) fischiata ad Antonelli.
Manca una punizione al limite per il Napoli per il fallo di Zapata su Higuain.
JUVENTUS-BOLOGNA 3-1 — Arbitro: Celi di Bari.
Celi ritrova la Juve dopo quasi 2 anni (l’ultima volta nel dicembre 2013, vittoria bianconera 4-1 a Bergamo): il fischio più importate in avvio di ripresa, sul rigore concesso per la trattenuta di Ferrari su Morata.
Gesto evidente, difficile da capirne il «peso», ma sbaglia il difensore a prendersi questo rischio: il rigore è legittimo.
Per il resto, protesta Evra per un contatto con Mounier in area: non c’è fallo, il rossoblù va sul pallone.
Un errore, invece, fermare Morata lanciato a rete per un fuorigioco inesistente.
EMPOLI-SASSUOLO 1-0 — Arbitro: Calvarese di Teramo.
Dopo 15 minuti l’Empoli chiede un rigore, ma la respinta di Terranova è con il petto e non di braccio.
Errore di Calvarese nel finale di primo tempo: manca il secondo giallo per Peluso dopo un intervento duro su Tonelli.
A restare in dieci è l’Empoli nel finale di partita: Zielinski, già ammonito, rimedia un’altra ammonizione per aver intercettato volontariamente con la mano un passaggio a centrocampo.
FIORENTINA-ATALANTA 3-0 — Arbitro: Massa di Imperia.
L’episodio spacca partita dopo pochi minuti: concesso un rigore [...]

Leggi tutto l'articolo