All'insegna del buon senso

Per le imminenti ELEZIONI EUROPEE, 23-26 maggio 2019 (in Italia si vota il 26), e' assolutamente indispensabile ragionare in proprio, all'insegna del buon senso.Evitando, cioè, di farci fagocitare dall'intensa campagna elettorale che, inevitabilmente, si caratterizzerà per promuovere o bocciare l'attuale governo, oltre che evidenziare lo stato di salute all'interno dei partiti concorrenti.
Già, perché queste elezioni europee, tenute col sistema proporzionale, attraverso le preferenze determineranno i nuovi equilibri interni ai partiti. E ne vedremo delle belle. Ma prima di giungere a tanto, proviamo a ragionare con libero pensiero, senza farci influenzare dagli interessi di parte.Così facendo potremo votare per quella proposta intesa a tenere UNITA un'Europa che dalla sua costituzione ha impedito CONFLITTI.Oggi, col mutare dei tempi e dei costumi sociali, anch'ESSA ha bisogno di adeguamenti ma non di STRAVOLGIMENTI.Vogliamo parlarne insieme?Attendo le vostre opinioni.

Leggi tutto l'articolo