Alla fine il "governo del presidente" schifato da tutti sarà meglio di qualsiasi altro baraccone che avrebbero potuto mettere su i partiti. Almeno ci sarà solo gente competente e non ministeri svenduti per pagare le marchette di qualche partito famelico

Ecco il toto nomi per il governo neutrale: europeista, con molte donne e competenze economiche.In pole nella rosa di Mattarella Cartabia e Belloni per lo scranno più alto di Palazzo Chigi.

L'ipotesi di un governo di tregua indicata dal presidente Sergio Mattarella prende forma, benché osteggiata da M5s e Lega e appoggiata soltanto dal Pd e dai suoi stretti alleati, fra cui Emma Bonino. E domani dovrebbe essere il giorno dell'incarico al premier neutrale. L'idea è quella di un esecutivo di servizio e a tempo determinato: lo scopo è arrivare fino a dicembre per approvare la legge finanziaria e scongiurare l'aumento dell'Iva, che avrebbe effetti recessivi sulla nostra economia.
Nella rosa dei candidati premier di Mattarella figurano infatti in pole position Elisabetta Belloni e Marta Cartabia-Lucrezia Reichlin-Anna Maria Tarantola- Carlo Cottarelli-Salvatore Rossi  Profili di indubbia conoscenza politico economico e costituzionale internazionali.
Nomi di persone troppo intelligenti e ...

Leggi tutto l'articolo