Allarme Olimpiadi Tokyo 2020: l'Italia rischia la clamorosa esclusione?

Il Comitato olimpico internazionale ha aperto alla possibilità di sospendere o ritirare il suo riconoscimento, come extrema ratio per opporsi a una legge delega voluta dal sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti che permette al governo di intervenire sulla riorganizzazione del Coni, il Comitato olimpico nazionale italiano presieduto da Giovanni Malagò, intaccandone di fatto l’autonomia.
L’avvertimento non ha sortito nessun effetto e il provvedimento è stato approvato con 154 sì, 54 no e 52 astenuti.
Le preoccupazioni del Cio
Il Cio – così chiamato dalle iniziali del nome originale francese – sostiene che il Coni dovrebbe rimanere autonomo e indipendente. Le attività e le decisioni prese dovrebbero essere in linea con la Carta olimpica, promuovere il movimento olimpico nel paese e incoraggiare lo sviluppo dello sport. Questo non esclude affatto una cooperazione con il governo: ma il Coni, così come tutte gli altri Comitati olimpici internazionali, dovrebbe agire libero da ogni in...

Leggi tutto l'articolo