Allarme cinghiali. D'Amico (PD) scrive alla commissione Agricoltura Caccia e Pesca e all'assessore competente

Pubblichiamo di seguito la lettera di Camillo D'Amico, capogruppo del PD in consiglio provinciale, relativa alla situazione diffusamente presente sull'intero territorio provinciale circa la numerosa, invadente e pericolosa presenza di cinghiali. "La commisisione ...
 consigliare -afferma D'Amico- investita ufficilamente della discussione di merito di una formale proposta di regolamento, atteso da ben 3 anni dall'intera popolazione, ha investito la consulta provinciale della caccia affinchè, le associazioni venatorie e gli A.T.C.
ivi presenti, potessero formulare una proposta di sintesi tesa a migliorare l'articolato presentato dal servizio caccia e pesca della provincia.
Ma, come consuetudine, non è emerso nula di unitario e concreto nell'ormai tradizioni di dilatare all'infinito i tempi teso a non prendere alcuna decisione.
E' ora, a mio avviso, di agire con estrema determinazione perchè, la gente, questo aspetta dalla classe politica.
Da tutta la classe politca.
Per questa ragione ho prodotto la lettera sottostante." Oggetto: REGOLAMENTO PRELIEVO E CACCIA AL CINGHIALE; Gentilissimi Assessore, Presidente e Vice Presidente della commissione Agricoltura, Caccia e Pesca, dopo l’infruttuosa riunione della consulta provinciale della caccia, avutasi Giovedì 6 Novembre u.s., ove si doveva cercare di trovare una sintesi tra una serie di proposte emendative, da parte delle associazioni venatorie e degli Ambiti Territoriali di Caccia (A.T.C.),  sulla proposta di regolamento di prelievo e caccia alla specie cinghiale presentata ufficialmente in commissione lo scorso 16 Ottobre, ritengo sia necessario e non più rinviabile che la discussione torni, senza più ripensamenti ne tentennamenti, in capo all’organo deliberante; in questa sede, non altrove, perché normativamente deputata a tale scopo si potranno proporre suggerimenti migliorativi del testo in esame.
Abbiamo tutti espresso il vivo interesse a redigere un testo sì condiviso e partecipato con le associazioni venatorie, ambientaliste, agricole e gli A.T.C.
ma è ora che diamo un segnale concreto nell’ agire  affinché il testo arrivi il più presto possibile in aula per la discussione ed approvazione finale che, mi auguro, sia all’unanimità oppure a larghissima maggioranza.
Sono ormai 3 lunghi anni che se ne discute sui media della necessità di regolamentare la caccia al cinghiale, i cittadini e gli agricoltori, in particolare, sono esasperati per i danni subiti,  per i continui e costanti pericoli si elevano anche alla loro stessa incolumità fisica [...]

Leggi tutto l'articolo