Allevare termiti

In questo post parlerò delle termiti presenti in Italia, del loro sistema castale e delle loro abitudini, e comincerò a trattare, per la prima volta in questo blog, l'allevamento delle termiti.
In Italia le specie di termiti più comuni sono due: Kalotermes flavicollis e Reticulitermes lucifugus.
Queste due specie appartengono a due diverse famiglie, Rhinotermididae e Kalotermitidae.
Il sistema castale delle termiti è molto diverso da quello delle formiche.
Mentre nelle formiche, che sono insetti olometaboli, le caste si manifestano solo negli adulti di sesso femminile, nelle termiti, che sono emimetaboli, si manifestano in entrambi i sessi e comprendono anche individui immaturi.
Presso le termiti, la determinazione della casta è molto plastica.
Dopo la schiusa dall'uovo, le ninfe subiscono una serie di mute che le porta a svilupparsi in pseudoergati.
L'intervallo fra le mute può variare a seconda delle condizioni ambientali.
Nella colonia, gli pseudoergati svolgono tutte le funzioni che, presso le formiche, sono affidate alle operaie: cura della prole, approvvigionamento del cibo, costruzione del nido.
Gli pseudoergati possono mantenere la loro forma per un tempo indeterminato, oppure, a seconda delle necessità della colonia, possono avviarsi su due possibili percorsi di sviluppo.
Il primo percorso le porta, con una serie di mute, a svilupparsi in sessuati immaginali.
Il secondo a svilupparsi in soldati.
Reticulitermes lucifugus nidifica nel terreno oppure nel legno marcio degli alberi, prediligendo alti tassi di umidità.
Le sciamazioni avvengono a fine primavera ed in estate.
Kalotermes flavicollis nidifica esclusivamente nel legno marcio degli alberi.
Le sciamazioni avvengono a fine estate od in autunno.
Ci sono due modi per avviare una colonia di termiti in cattività.
Il primo consiste nel prelevare una quantità di ninfe da un nido preesistente in natura, metterle in una provetta contenente trucioli di legno od in un barattolo contenente sabbia e frammenti di legno ed aspettare che alcune ninfe si svviluppino in sessuati.
Il secondo consiste nel tentare la sorte formando una coppia di sessuati raccolti sciamanti.
Dato che non c'è modo di distinguere maschi e femmine, andrebbero raccolti più sessuati possibile in modo da formare diverse coppie.
Prima della deposizione può passare molto tempo, soprattutto se la provetta od il barattolo non si trovano costantemente ad una temperatura ottimale per le termiti.
Durante l'autunno e l'inverno, inoltre, lo sviluppo di eventuali uova o ninfe deposte o sviluppatesi in [...]

Leggi tutto l'articolo