"Almeno tu nell'universo" di Mia Martini è una vera poesia.

Non di rado ci sentiamo in balia del caos, della confusione e dell’instabilità. Per certi versi siamo attratti da questo marasma al quale la città sa dar vita così bene. Ci facciamo trasportare dalle novità, da quella frenesia che che ci fa sentire sulla cresta dell’onda. Il mare è mosso ma stiamo a galla. Non abbiamo punti di riferimento ma quasi non ci facciamo caso, se non fosse che a un certo punto cominciamo a ruotare la testa alla disperata ricerca della riva. Ma tutto è buio. Niente si vede all’orizzonte, se non quel caos di cui fino a poco prima ci siamo beati. Ed è solo in questi momenti che ci rendiamo conto che abbiamo bisogno di un punto fisso, di un faro che per quanto ci allontaniamo da riva sappia indicarci la via di casa. Mia Martini si esibisce con quest’incredibile canzone nel 1989 sul palco dell’Ariston di Sanremo, segnando il suo ritorno sulle scene.
"La gente è strana"
Ed proprio di questo bisogno di un punto di riferimento che parla “Almeno tu nell’universo”, i...

Leggi tutto l'articolo