Alonso, in Bahrain per lottare

Le qualifiche positive del GP di Cina stridono con il risultato poi ottenuto in gara dal Team Renault, nonostante ciò i miglioramenti sembra ci siano stati e dovranno essere confermati nel prossimo Gp in Bahrain, già dalle libere di domani.
"Tornare dalla Cina senza punti è stata una conclusione che ha lasciato l'amaro in bocca dopo un week end positivo dove abbiamo mostrato un buon potenziale.
Le nuove componenti che abbiamo aggiunto alla monoposto ci hanno fatto fare un grande salto in avanti e il Team ha fatto un gran lavoro per avere tutto in tempo per la CIna e adattare i pezzi alla macchina in tempo per le qualifiche.
La prima fila ha confermato i progressi che speravamo aver compiuto, è stata una spinta per tutti.
Purtroppo, partendo con poca benzina ho fatto la sosta sotto safety car e sono rientrato in coda al gruppo.
Ora in Bahrain, dove ho dei bei ricordi del 2005 e 2006.
A causa della localizzazione del tracciato, potrà presentarsi piuttosto polveroso e le condizioni cambiano di giro in giro, quindi occorre stare attenti, a fronte di ciò ci sono delle buone opportunità per sorpassare, in particolare alla curva 1 e alla 4.
E' un circuito molto esigente sul piano dei freni con diversi punti di frenata impegnativi, per questo valuteremo il grado di consumo al Venerdì per essere certi di non avere problemi in gara." QUanto alla possibilità per il risultato finale....
"Speriamo di poter raggiungere la Q3 in qualifica e di poter combattere per i punti in gara.
E' ancora una fase iniziale della stagione e il Team ha già fatto progressi incredibili, che mi hanno dato la certezza che possiamo ancora combattere per il Campionato.
Avremo numerosi aggiornamenti al nostro rientro in Europa, in questa fase è importante marcare punti ad ogni gara per essere ancora in bagarre a fine stagione".
  Fabiano Polimeni immagine proprietà di Bert van Dijk pubblicata dietro licenza http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/deed.it

Leggi tutto l'articolo