Alti e bassi per Federer, bene gli italiani

Tennis - Olimpiadi Roger Federer fatica più del previsto contro Falla ma approda al secondo turno in tre set.
Roberta Vinci si arrende a Kim Clijsters, ma è l'unico neo nella compagine azzurra a Londra: la Pennetta batte la Cirstea, Seppi supera Donald Young, la Schiavone si impone soffrendo contro la Zakopalova PENNETTA: BATTUTA LA CIRSTEA - Flavia Pennetta non delude e vola al secondo turno, anche se con qualche brivido.
La tennista brindisina, dopo un primo set vinto piuttosto agevolmente per 6-2, subisce un passaggio a vuoto proprio nel momento clou del secondo set e si fa beffare dalla romena Cirstea che le strappa il servizio sul 5-4 e si porta un set pari.
La Pennetta sembra accusare il colpo, va sotto 2-0 anche nel terzo e decisivo set, ma infila poi 6 giochi consecutivi strappando così l'accesso al secondo turno.
VINCI, OSTACOLO CLIJSTERS TROPPO GRANDE - Roberta Vinci non riesce a sfatare il peso di un pronostico che la vedeva nettamente sfavorita e, nel singolare femminile, come da previsioni, deve cedere al primo turno sotto i colpi di Kim Clijsters.
La campionessa belga si è infatti aggiudicata in maniera piuttosto semplice il primo set - 6-1 -, forte di una potenza dal fondo che la Vinci non è riuscita ad arginare.
Nel secondo, Roberta, ci ha provato rimanendo incollata alla gara fino all'ultimo game: lì la Vinci ha avuto due palle del controbreak su una Clijsters pronta a servire per il match ma, la belga, ha infilato 4 punti consecutivi chiudendo quindi col punteggio di 6-1, 6-4.
Per la Clijsters, due volte semi-finalista in carriera a Wimbledon, ora la vincente della sfida tra la Stosur e la Suarez.
SCHIAVONE SOFFRE, MA VA AVANTI - La ceca Klara Zakopalova, numero 30 del ranking Wta, mette più di un sassolino nella scarpa di Francesca Schiavone, ma l'azzurra riesce comunque a superare il primo turno in tre set (6-3 3-6 6-4) in poco meno di due ore di gioco.
Ora sfiderà la russa Vera Zvonareva.
Nel primo set la Schiavone prende il largo con due break consecutivi e chiude abbastanza agilmente sul 6-3, ma nel secondo parziale arriva la pronta reazione della ceca che, inanellando quattro giochi in fila, vola sul 5-1: Francesca recupera un break, ma non va oltre.
Nell'ultimo set la Schiavone non riesce a sfruttare una palla break sul 2-2 poi piazza un break a zero nel sesto gioco, va sul 5-3, subisce un controbreak che sembra riaprire i giochi ma alla fine l'azzurra strappa nuovamente il servizio ai vantaggi e mette in archivio il match.
SEPPI NON STECCA: BATTUTO YOUNG - Ottimo esordio per l'altoatesino [...]

Leggi tutto l'articolo