Amanda Knox piange a Modena: «La gente crede che sia pazza. Rudy Guede ha violentato e ucciso Meredith»

«Il primo novembre 2007, un ladro, Rudy Guede è entrato nel mio appartamento, ha violentato e ha ucciso Meredith» dice Amanda Knox parlando dal palco a Modena. Decine di giornalisti accreditati da più Paesi, fotografi e cameraman sono nella città emiliana dove la 31enne di Seattle è arrivata per partecipare al Forum Monzani per il Festival della giustizia penale. Parla per la prima volta ufficialmente nel suo primo ritorno in Italia dopo l'assoluzione nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher.
«Ha lasciato tracce di dna e impronte. È fuggito dal Paese, processato e condannato. Nonostante ciò un numero importante di persone non ha sentito il suo nome, questo perché pm, polizia e giornalisti si sono concentrati su di me. Giornalisti chiedevano di arrestare un colpevole. Hanno indagato me mentre Guede fuggiva. Non basandosi su prove o testimonianze». Così Amanda Knox a Modena. «Solo su una intuizione investigativa. Pensavo di aiutare la Polizia ma sono stata interrogata per 50 or...

Leggi tutto l'articolo