Amanda e Raffaele assolti, Perugia urla: "Vergogna"

Esattamente come il 4 ottobre 2011 fuori dal tribunale dopo la seconda sentenza che li aveva assolti, la città di Perugia si ribella ancora all'assoluzione di Amanda Knox e Raffaele Sollecito.
  Un'attesa, per la decisione della Cassazione, che è cresciuta in città di ora in ora.
Perché la ferita di quell'omicidio della giovane studentessa inglese è ancora avvertita viva nel capoluogo, e sette lunghi anni non sono riusciti a cicatrizzarla.  Così, quando le agenzie e i giornali hanno iniziato a battere e condividere sui social network la notizia che i due ex fidanzati sono stati assolti, immediata è stata la reazione rabbiosa dei perugini: «E' una vergogna» è il commento lapidario e sdegnato, il sentimento più diffuso.
«Che schifo».
«Siamo un Paese allo sbaraglio».

Leggi tutto l'articolo