Amazing Grace...

5 note compongono i tasti neri di un pianoforte che si susseguono, formando così la scala pentatonica .
Ciò che nella vecchia America era anche chiamata la scala degli schiavi, era capace da sola di creare melodie bellissime.
Un classico esempio costruito su queste 5 note  è Amazing Grace.
Una canzone scritta nel 1700 da John Newton , capitano di una nave negriera, convertitosi in seguito ad uno scampato naufragio.
Melodia che somiglia molto ad un canto di dolore che serve a ricordarci che siamo tutti uguali neri, bianchi liberi o in catene.
Da sempre il simbolo del soul e della Black Music e’ stata inserita in circa 1200 album e interpretata da un grande numero di artisti.
Celebre l’interpretazione di Aretha Franklin nel 1972, inusuale e bellissima quella di Elvis Presley del 1971,e magica la versione di Celine Dion di qualche anno fa.
Ma se posso darvi un consiglio…ascoltatela in tutte le versioni possibili.
Essa rappresenta davvero un atto di fede nella vita e,in qualsiasi stile la si interpreti non potra’ che colpire al cuore anche voi.
Forse molti di noi non ricorderanno il titolo ,ma riconoscerete alle prime note questa canzone così emozionante.
Amazing Grace.

Leggi tutto l'articolo