American Gangster

Regia: Ridley Scott Sceneggiatura: Steven Zaillian Cast: Denzel Washington, Russell Crowe, Chiwetel Ejiofor, Josh Brolin   "L'uomo più in evidenza in una stanza è l'uomo più debole in quella stanza".
Queste sono pressapoco le parole che Frank Lucas riporta a suo fratello Huey quando gli vede addosso un vistoso vestito colorato.
E' singolare pensare che sarà lo stesso Frank Lucas a non rispettare questa regola e che sarà proprio questo errore a portarlo dritto dritto dietro le sbarre.
Sembra, più in generale, un errore che compiono tutti "i gangster americani" quello di non rispettare le regole che loro stessi dettano.
Il motivo per cui non posso gridare al capolavoro è proprio questo: Scott dirige benissimo questo film e si dimostra ancora una volta uno dei migliori registi in grado di tirare fuori il meglio dai propri attori, ma il film parla "solo" di "gangster americani" e nulla più.
Intendiamoci, lo fa divinamente ed è stato bellissimo poter vedere un film così, ma oltre alla splendida tecnica lascia ben poco.
La regia, la fotografia, il montaggio e la sceneggiatura sono tutti perfetti.
Centocinquantasette minuti di puro intrattenimento, mai un crollo di tensione o un momento di noia.
La storia dei due rivali Frank Lucas e Richie Roberts è gestita magistralmente sia prima il loro incontro sia durante il loro duello "a distanza" gestendo ottimamente i tempi da dedicare a entrambi.
Frank ha l'idea geniale: tagliare gli intermediari per recarsi direttamente a chi produce la droga abbattendo così i costi.
La roba arriva pura e a un prezzo più basso della concorrenza, l'idea è vincente e ben presto Frank Lucas diventa il più pericoloso gangster di Manhattan.
Dall'altra parte abbiamo un poliziotto incredibilmente onesto, qualcuno su cui la polizia può contare a tal punto da affidargli un'intera squadra costituita solo per catturare i "pezzi grossi" tralasciando i pesci piccoli.
Entrambi hanno parecchie difficoltà nel raggiungere il loro scopo; Richie Roberts arriverà a rischiare tutta la sua carriera per catturare Frank Lucas e Frank inizierà a subire attentati da parte di qualche boss che non lo vuole più fra i piedi.
Le loro storie sono così simili che appare quasi naturale che alla fine i due arrivino ad un accordo.
Il dialogo fra loro due è, fra l'altro, uno dei pochi momenti veramente intensi del film.
Come già detto prima, Ridley Scott è un grande direttore di attori e tutta la sua bravura sempre venire fuori proprio durante il loro dialogo.
Denzel Washington e Russell Crowe sono sicuramente [...]

Leggi tutto l'articolo