Analisi Intermarket al 22/08/2016

  "La strategia comunicativa della Fed sta soffrendo un problema di credibilità.
Nonostante i messaggi da falchi, il dollaro non sta prezzando la possibilità di un rialzo dei tassi a Settembre.
Tale probabilità è stimata al 20%, con il 45% a favore di un intervento entro Dicembre.
I mercati non si fidano delle parole della Fed (e perchè dovrebbero, considerato il recente passato).
Il Presidente della Fed di New York Dudley ha affermato che l'economia americana resta solida, con un ottimo mercato del lavoro e una buona crescita dei salari.
Ciò significherebbe che il mercato sta sottostimando i potenziali rialzi dei tassi della Fed.
Nello stesso tempo, il Presidente della Fed di Dallas Kaplan ha confermato che vi è la possibilità di un intervento sui tassi.
Ciò sembra avere l'obiettivo di preparare il terreno per Janet Yellen nel meeting di Jackson Hole, in modo da indicare ai mercati un prossimo rialzo dei tassi.
Se le aspettative dovessero cambiare, i mercati sarebbero colti certamente di sorpresa, con un rialzo della curva dei rendimenti e del dollaro.
Tuttavia crediamo che al momento non ce ne siano le condizioni.
L'economia americana appare in buone condizioni solo se paragonata all'andamento globale.
La crescita del GDP è solo dell'1.2% su base trimestrale, niente di particolarmente eccitante.
Le minutes della Fed della scorsa settimana hanno inoltre evidenziato anche la scarsa pressione inflazionistica, con l'IPC di Agosto sceso dal 2.3% al 2.2%.
Le vendite al dettaglio stanno rallentando, e i consumatori restano cauti....." Da Swissquote Europe Ltd    Vediamo un indicatore  oggettivo in ottica MACROTECNICA cosa ci suggerisce : IL LEI del conference Board ,  per gli Stati Uniti è aumentato   è aumentato dello 0,4 per cento nel mese di luglio a 124,3 (2010 = 100), a seguito di un aumento dello 0,3 per cento in giugno, e un calo dello 0,2 per cento in maggio. "Il  LEI per gli USA ha ripreso a crescere nel mese di luglio, suggerendo  che una crescita economica moderata dovrebbe continuare fino alla fine del 2016", ha detto Ataman Ozyildirim, direttore dei cicli economici  a The Conference Board. "Ci possono essere anche una ulteriore moderata crescita potenziale  se i recenti miglioramenti nel settore manifatturiero e delle costruzioni saranno  sostenuti, e le aspettative del consumatore medio non peggioreranno ulteriormente."   Vediamo  come alcuni  Trading System    vedono la situazione : IL mio TS  weekly  (Futures)  (nel riquadro)nato per cogliere i trend di lungo periodo sui [...]

Leggi tutto l'articolo