Ancora su Prometheus, commento di Biagio Giordano

Prometheus, di Ridley Scott, con Noomi Rapace, Michael Fassbender, USA, fantascienza, 2012, durata 124 minuti.
Prologo: il pianeta Terra 25 mila anni fa. Una enorme astronave staziona sopra la superficie sconfinata di un territorio dall'aspetto primordiale, la telecamera si sofferma sul percorso intrapreso da estese acque turbolente che corrono veloci verso un precipizio formando una rapida.
Un essere pallido, simile all'uomo ma dalla statura più elevata, si trova su un bordo roccioso della rapida, sembra essere pronto a compiere un rituale, ingerisce da una tazza scura una sostanza misteriosa, e dopo qualche istante il suo corpo inizia a contorcersi come se fosse posseduto da una forza interna annientatrice. Il tempo della vita sembra essersi fermato, l'agonia innescatasi non gli dà tregua, il corpo sofferente va via via incontro a un disgregamento che si annuncia totale, i resti multiformi di quella misteriosa disfatta finiranno poi nella cascata.
Sotto il livello delle acque la deco...

Leggi tutto l'articolo