Ancora sulla (fantasmatica) Farmacia Comunale: due parole per l'Assemblea di domani ...

...
ho letto e riletto i documenti in mio possesso relativi alla gara per la Farmacia Comunale (post del 29 us) e ritengo di essere arrivato all'individuazione del "Peccato Originale" di tutta questa interminabile trafila: a mio modesto giudizio, la "colpa" della mancata aggiudicazione della gara, a quasi un anno dalla sua pubblicazione, è completamente da attribuirsi alla complessiva lacunosità del bando di gara che ha lasciato un enorme spazio alla discrezionalità di giudizio della Commissione di gara e, di conseguenza, ai ricorsi alla giustizia amministrativa che conosciamo ...
La completa mancanza di una griglia di valutazione nell'attribuzione dei 25 punti (metà del punteggio complessivo) riservati ai giudizi di merito relativi ai due progetti, quello "di gestione della farmacia"  e quello "tecnico - economico per la realizzazione" della stessa se, da una parte, ha fatto in modo che i progetti presentati dai concorrenti non fossero strutturati secondo un'organizzazione comune che ne consentisse il facile (ed attendibile) confronto, dall'altra ha lasciato un (troppo) ampio margine di discrezionalità al giudizio della Commissione; la stessa Commissione, comunque, trovandosi ad operare con un bando di gara che presentava una (quasi) inesistente descrizione della struttura dei progetti e la completa assenza dei criteri per l'assegnazione dei punteggi reativi a questi ultimi,  non si è sentita in dovere, prima di aprire la buste "B", di dotarsi di un metro di giudizio inappuntabile istituendo, per comodità e serenità di giudizio, una propria griglia di valutazione.
Infine la Commissione non ha neanche pensato di fugare qualsiasi dubbio di (eccessiva ?) discrezionalità, redigendo un ampio verbale di gara che desse, nel dettaglio, le ragioni dell'assegnazione dei punteggi finali: come tutti possono leggere, il  "Verbale di gara - valutazione progetti - Busta "B" risulta ridottissimo (due pagine) e assolutamente molto poco esplicativo delle motivazione sull'assegnazione dei punteggi.
Insomma, ancora una volta, questa Amministrazione Comunale, su un aspetto così importante per la vita del nostro paese come l'apertura della Farmacia Comunale, si è rivelata assolutamente inadeguata al ruolo che dovrebbe svolgere fugando così le molte aspettative della popolazione, soprattutto di quella parte composta dagli anziani residenti a Morlupo Centro che più di altri aspettano la nuova Farmacia: possiamo infatti dire che, sicuramente, l'Amministrazione non ha vegliato, come avrebbe dovuto, sul corretto svolgersi [...]

Leggi tutto l'articolo