And then he goes and spoil it all by saying somethin' stupid like "I love you"

In una bellissima primavera salentina che muoveva verso la pienezza dell'estate, mentre spulciavo la bacheca alla ricerca di un annuncio per un nuovo appartamento, una voce alle mie spalle sentenziò:
- Quello è un concerto imperdibile.
Mi voltai, certa di trovarmi di fronte l'ennesimo stronzetto che bighellonava in ateneo e invece un uomo poco più che trentenne, occhi verde-chiari e incarnato esangue, mi sorrise lievemente impacciato. Replicai:
- Quale concerto?
- Quello per archi.
- Davvero? Lo terrò a mente, ma nell'immediato mi interessa l'ultimo film in programmazione al cineforum. Questo.
E glielo indicai sfiorando il titolo con l'indice.
- My Beautiful Laundrette - sillabò in un inglese che lasciava a desiderare. - Non l'ho visto ma ne parlano bene.
- In tutta sincerità a me del film frega poco, però voglio vederlo perché c'è Daniel Day-Lewis che trovo elegantemente erotico.
Affatto turbato dalla battuta peregrina, lo sconosciutò riportò tutto nei ranghi, presentandosi.
- Piacer...

Leggi tutto l'articolo