Animalisti liberano migliaia di serpenti, ma vengono uccisi a bastonate dagli abitanti di un villaggio

Dopo avervi parlato dell’India, con la nuova specie di ragni che hanno recentemente invaso un villaggio ed ucciso due persone, oggi ci spostiamo in Cina, per affrontare una questione forse ancor peggiore: ad averci rimesso, oggi, sono stati migliaia di serpenti, che erano stati liberati da un gruppo di attivisti che lottano per i diritti degli animali, ma che sono stati uccisi dagli abitanti di un villaggio, che temevano per la propria incolumità.
La vicenda si è svolta nei pressi della capitale, Pechino. Gli abitanti del villaggio si sono fatti prendere dal panico, e credevano che si trattasse di una vera e propria invasione da parte dei tantissimi serpenti.
In realtà, gli attivisti avevano salvato i rettili da morte sicura, poiché sarebbero finiti nei mercati alimentari della città, nei quali sarebbero stati spellati vivi, tritati ed infine cucinati.
Purtroppo, la vita dei serpenti è stata però stroncata dagli abitanti del villaggio, che per paura hanno preso a bastonate i tantissimi serpenti che stavano girando per i sobborghi della città.
Uno degli abitanti ha rilasciato un’intervista, nella quale ha dichiarato di essere rimasto davverotraumatizzato dall’esperienza: vedeva serpenti ovunque, poiché erano stato liberati tutti nello stesso punto.
Non hanno avuto altra scelta.
fonte curiosone.tv

Leggi tutto l'articolo