Antichi fantasmi umani nel DNA moderno

Fonte:Le Scienze 11 febbraio 2019Con l'aiuto di tecniche di apprendimento profondo, i paleoantropologi hanno trovato prove di rami perduti da tempo sul nostro albero genealogico, identificando alcuni eventi potenziali di incroci e di ibridazioni tra specie umane estinte e lontani antenati della nostra speciedi Jordana Capelewicz/QuantaMagazineL'apprendimento profondo potrebbe aiutare paleontologi e genetisti a cercare fantasmi?Quando gli esseri umani moderni migrarono per la prima volta dall'Africa 70.000 anni fa, almeno due specie affini, ormai estinte, li stavano già aspettando sul continente eurasiatico.
Erano i Neanderthal e i Denisoviani, esseri umani arcaici che si sono incrociati con quei primi moderni, lasciando frammenti del loro DNA nei genomi delle persone di origine non africana.Ma ci sono sempre più indizi di una storia ancora più contorta e colorita: la scorsa estate, per esempio, un gruppo di ricercatori ha riferito su "Nature" che un frammento osseo trovato in una ...

Leggi tutto l'articolo