Antonietta

 
Lasciata la sua casa di Firenze
per viver da clarissa francescana,
Antonia mette a nuovo le incombenze
che assolve in una terra più lontana.
 
Son morti già da tempo i due mariti
e l'unico suo figlio è maturo
per consentirle ormai senza altri attriti
di alzare sul passato quasi un muro.
 
Al seguito di quel riformatore
che a l'Aquila le dà la direttiva
s'impegna all'Osservanza con rigore.
 
Facendo infin del chiostro un gran vivaio,
che al sole dei suoi atti si ravviva,
scompare un ventinove di febbraio.
indice Santi
 
 
 
 

Leggi tutto l'articolo