Antonio Montanari

1.
"Viva l'imperatore".
Sonetti del 1799 sulla liberazione di Rimini dai francesi Anche due secoli fa, la Musa della Poesia aveva il suo bel daffare.
Lavoravano a tempo pieno i torchi dei tipografi, per diffondere liete novelle e cantare i fatti del giorno, oltre le solite storielle di amori, delusioni e speranze del cor.
I testi che presentiamo sono apparsi a Rimini tra il maggio ed il luglio 1799.
Essi ci permettono di ripercorrere brevemente, come si diceva un tempo, una pagina di storia patria della quale ricorre il bicentenario.
Cominciamo dalla "Canzonetta" intitolata "Per lo sbarco degl'Imperiali nel Porto di Rimino, e sul loro ingresso nella Città il dì 30.
Maggio 1799".
I personaggi in essa citati sono due: il "forte Pottz" è il comandante della flottiglia imperiale; il Martiniz è un tenente della "Regio-Cesarea Marina", mentre l'Aprusa è semplicemente il nostro Ausa, allora fiume e poi torrente (oggi tombinato nella parte urbana).
Le "generose Aquile" di cui si parla, rimanda...

Leggi tutto l'articolo