Antonio Montanari * Riministoria

Riministoria© Antonio Montanari
Giampaolo Dossena: Tutto il Tempio ha qualcosa di empio
Il canonico Domenico Garattoni, nel suo "Tempio Malatestiano" (Cappelli, 1951), aveva giocato con le parole, e nella Parte prima ("Tempio diffamato quanto famoso"), aveva inserito tre capitoli sul "Tempio eroico, erotico ed eretico".
Un altro gioco di parole, è quello che avviene ora per mano (anzi, per penna) di Giampaolo Dossena: "Tutto il Tempio ha qualcosa di empio".
L'empietà (presunta) del sacro edificio, come si vede, non è un'invenzione di Dossena. Non prendiamocela per questa sua definizione della celebre opera di Leon Battista Alberti.
Dossena si presenta come "esperto di giochi" con sei libri sull'argomento. Sulla faccenda del gioco, lui ci gioca, perché essa gli serve a mascherare una solida cultura che traspare dai suoi scritti, gorgogliando lentamente tra ondate di divertimenti e diversioni.
Dossena non vuole apparire professorale ed accademico. Egli si vanta d'aver creato una rubrica ...

Leggi tutto l'articolo