Antonio Montanari * Riministoria

Riministoria© Antonio Montanari
Girolamo Soncino
Rimini 1518: i Consoli del Comune ed il Consiglio Ecclesiastico concedono al "Magistro Hieronimo Sonzino" il permesso di venire ad esercitare in città l'arte della stampa. Soncino è un grande della tipografia europea, e gli amministratori di Rimini forse lo sanno, se nell'atto pubblico che contiene quel permesso, parlano di lui come di un "egregio stampatore di libri".
A Girolamo Soncino, vengono concessi i consueti privilegi e le esenzioni idonee all'esercizio della professione. Inoltre, gli è assegnata una sovvenzione di dodici ducati affinché egli si provveda di un alloggio decoroso per sé e per la famiglia.
Dobbiamo queste notizie su Soncino alla cortesia dell'editore Giovanni Luisé che ha "bottega di libri" (con rara specializzazione in opere sulla Romagna), in quel borgo San Giuliano che ha ricordato lo stampatore cinquecentesco nell'ultima edizione della sua "Festa", con una piccola mostra di grande pregio storico.
Ma che cosa c'e...

Leggi tutto l'articolo