Arcivescovo Castoro “Che sia una Pasqua fondante la nostra fede e la nostra speranza”

 Arcivescovo Castoro “Che sia una Pasqua fondante la nostra fede e la nostra speranza” monsignor Castoro - AgenSIR Di:Redazione “Chi cerchi?” E’ la domanda che il Risorto nel Vangelo di Giovanni fa a una donna, Maria di Magdala, prototipo di chiunque si metta in cerca Dio.
Questa donna non cerca la verità della risurrezione.
Lei cerca Gesù.
Lo vuole trovare, lo vuole vedere, toccare, afferrare, prendere, portare con sé perché sa che la Verità è una Persona: Gesù, il Risorto.
La domanda del mattino di Pasqua “Chi cerchi?”, oltre che proposta di un cammino che ci mette alla sequela di Gesù e che la Chiesa ci chiede di compiere in preparazione al Sinodo sui giovani del prossimo ottobre, è la domanda che il Risorto continua a rivolgere all’uomo di ogni tempo, ad ognuno di noi: tu cerchi qualcuno che ti asciughi le lacrime, che ti ami con amore fedele, che ti salvi.
E Quello che cerchi è il Risorto che ti invita a fare Pasqua aprendo la tomba del tuo cuore.
E se esaminiamo...

Leggi tutto l'articolo