AresePP - Atletico Perù

Arese PP - Atletico Perù 5-5 (8-6 dopo calci di rigore) [16esimi di finale]   Sedicesimi di finale della Smog Cup nell'incandescente, ma non per la temperatura, fredda come al solito (2°), atmosfera del Piccolo S.
Siro, con i ragazzi di Rocco Di Clemente, anche oggi presente a bordo campo prima e durante la partita insieme al figlio Francesco.
Avversari di turno la formazione quasi totalmente sudamericana degli Atletico Perù, che dopo un avvio stentato nel proprio girone hanno raggiunto i playoff grazie alla vittoria nel gironcino-spareggio.
Formazioni: Aresini con solo 6 elementi, vista la prolungata assenza di Dibo per motivi medici (presente comunque a tifare i ragazzi), nonchè di Carlo che ha dovuto dare forfait all'ultimo per motivi di lavoro (raggiungendoci però per tifare negli ultimi minuti).
Quintetto inziale, in maglia blaugrana: Mazzola-Di Nunno-Cesarano-Di Lena-Biglino, con Cavajoni pronto a entrare.
Gli avversari, in maglia bianca, schierano anch'essi 6 giocatori.
Match: Nonostante le ottimistiche previsioni, l'avversario si dimostra sin dai primi minuti più che ostico, con grandi doti di tecnica e velocità, e buona intesa tra i reparti.
I nostri invece reggono come possono in difesa ma non riescono a proporsi in attacco, a parte un tiro fiacco di Biglino, e l'assenza del bomber Dibo si fa sentire prepotentemente.
I peruviani ne approfittano e riescono a portarsi in vantaggio trovando un varco nella difesa; 1-0 che sa di beffa per i nostri, sulla carta più forti ma sul campo molli come mozzarelle, a parte l'onnipresente Ste e un Angelo ispirato ma non ancora decisivo.
Pochi guizzi nella prima frazione, a parte un'occasione sbagliata clamorosamente da Vitto a pochi centrimetri dalla linea di porta.
Si va a riposo e i nostri fanno quadrato, decisi a recuperare l'assurdo (ma non tanto assurdo vista la prestazione degli avversari e l'orrore dei nostri) risultato.
Detto fatto, gli avversari si portano prima sul 2-0 (l'immancabile autogol dei nostri) e poi addiritttura sul 3-0, con un parziale che, sebbene manchino quasi 20 minuti, schianterebbe ogni animo.
Ma non quello dei ragazzi del "PP" che, abituati a non mollare, si lanciano finalmente alla carica e trovano il primo gol con un assist di Biglino malamente deviato nella propria porta da un difensore degli Atletico.
La fiducia cresce ed ecco anche il secondo gol, con un passsaggio di Cesarano convertito in gol da capitan Biglino, perfettamente pescato in area.
Sono però gli avversari a trovare la sesta rete dell'incontro, con un eurogol del numero 9 [...]

Leggi tutto l'articolo