Armando Siri non è più sottosegretario, Conte lo ha revocato. Nessuno voto in consiglio dei ministri

Il sottosegretario Armando Siri è fuori dal governo.
Il presidente del Consiglio Conte ha revocato la sua nomina, durante un Cdm durato circa due ore. Il Presidente Conte ha illustrato durante il consiglio dei ministri i motivi per cui ha ritenuto opportuno revocare il sottosegretario. Nel corso del cdm non c'è stato nessun voto, anche se i ministri della Lega, Salvini in testa, hanno difeso il sottosegretario. Tra tutti è stata proprio l'avvocato Giulia Bongiorno a illustrare i motivi che avrebbero dovuto impedire la revoca di Siri dal ruolo di sottosegretario.

Entrambi i partiti di maggioranza parlano di un clima disteso durante la discussione in Consiglio dei ministri, ed entrambi gli esponenti parlano di un governo che andrà avanti per altri quattro anni.
In sala stampa a Palazzo Chigi, dopo la conclusione del consiglio dei ministri, si è presentato il vicepremier Luigi Di Maio che ha dichiarato: «Non è una vittoria del M5s, non sono qui per esultare, è una vittoria degli itali...

Leggi tutto l'articolo