"Asfizzia"

Lo so che si dice "asfissia" ma da due o tre anni si dice "asfizzia" tra di noi da quando una mattina svegliate nella tenda Karina ha esclamato "che caldo rischiamo l'asfizzia" da li ci ho messo due o tre mesi a dirle che non si dice così, che si dice "asfissia" fino a quando fatto un foglietto con scritto "ASFISSIA" e "ASFIZZIA" le ho detto capisci la differenza? Lei ha sostenuto che si pronuncia uguale e che si dice "ASFIZZIA".
Ora ne parlo per raccontare di questa notte.
L'amore mio mi ha chiamata, di ritorno dal lavoro e mi dice: Sono stanco come un capriolo che ha capriolato tutto il giorno - le parole non erano queste ma io me l'immaginavo così! - e così spengo tutto il nuovo MAC, controllo la posta (per la conferma d'ordine che ieri ci ho speso su altre 140 svanziche tra zaino da viaggio impegnativo e mouse super stiloso, ma questo non importa e non conta...
prendo la macchina ed in un battibaleno (neanche tre canzoni del live di Silvestri) e sono da lui.
Vediamo La tv e parliamo della pericolosità del lavoro che svolge Simone, tutto il giorno a rischio di contatto con gente con gravi disturbi della psiche e sociopatici in genere...
ridiamo, io mi commuovo, Simone mi prende in giro per questo e poi si spegne la luce per dormire.
Con quale orrore mi accorgo che non riesco a respirare? Con il massimo degli orrori, provo a soffiarmi il naso con il tendone da circo, ma niente, non c'è verso di far passare aria nelle mie narici, non riesco a respirare: accendiamo la luce.
Così va un po' meglio, sono quasi seduta e tento di prendere sonno...
penso di aver impedito di dormire al mio amore cuccioloso con i miei lamenti! Perché questa mattina mi ha detto che mi ha sentito lamentarmi tutta la notte, anche nel sonno...
mi ha anche consigliato di respirare con la bocca...
ma alla fine mi si secca e non riesco neanche con la bocca ad avere un senso di sollievo!  E niente, come dicono i giovani di ora per iniziare i discorsi, anche stanotte ho rischiato di morire "asfizziata".
Spiegazione per i pignoli.
Ci sono persone che non comprendono cosa abbia a che fare il soffocamento con la mancanza di luce.
Io non lo so.
Non sono scienziata, non sono neanche una che ha intuizioni geniali, so solo che se mi si chiude il naso ed aprendo gli occhi sono al buio il senso di soffocamento aumenta di molto! Allora mi chiedo perché non possa dormire con la luce accesa...
Per inciso, anche stamattina mi sono dimenticata di fotografare la parete, e poi la volevo anche mostrare a Giò...
ma che ci posso fare? Sono una con la memoria di un [...]

Leggi tutto l'articolo