Aspanu

Aspanu
Il mio nono componimento ha per oggetto un’altra oscura figura dei tempi andati, Aspanu, un venditore di dolcetti al sesamo, che errava per Villa Bellini in cerca di clienti; come per Billonia, la fonte è stata il sito www.asicilia.it/cultura/storie, da cui riporto la seguente nota: “Era un venditore di ciambelline (‘nciminati).
Alla fine dell’800 e nei primi anni del 900 si aggirava al giardino Bellini col suo cestello, colmo di quei dolcetti, «sospeso al collo con una cinghia e poggiato al ventre rotondetto» e «con una suadente cantilena esortava i bambini a piangere per ottenere dal papà i croccanti geminati col sesamo».
Era un personaggio caratteristico «che non potremmo dire né giovane né vecchio: aveva passato, dicono, i 45 anni, ma aveva tutto l’aspetto di un ragazzo con la sua faccia rotonda e completamente priva di barba e dalla pelle liscia e per nulla afflosciata dall’età».
Basso di statura e panciuto, era notissimo in tutta la città, ma nessuno seppe mai qualcosa del...

Leggi tutto l'articolo