Assalto al portavalori in A14, commando pronto a uccidere le guardie giurate

Cronaca
15 maggio 2018 06:20
Assalto al portavalori in A14, commando pronto a uccidere le guardie giurate
Armati fino ai denti, look da soldati e pronti a uccidere. La banda che ha svaligiato diversi furgoni portavalori sulla rete autostradale contava anche su un basista
Gino Bove

Armati, organizzati e vestiti come un vero e proprio commando pronto anche a uccidere. Gli 8 indagati accusati di aver rapinato i furgoni portavalori lungo la A14 all’altezza di Loreto dovranno rispondere anche dei colpi a Fasano, nel brindisino, Forlì e quella tentata a Pisa per un bottino totale di 10milioni di euro. Casi risalenti al periodo tra il 2015 e il 2016. Le accuse a carico della banda sono quelle di associazione per delinquere finalizzata alla rapina, al tentativo di rapina, ricettazione di autovetture, detenzione di armi da guerra e del tentato omicidio di cinque guardie giurate.
Gruppo paramilitare
Gli investigatori hanno rilevato la natura paramilitare del gruppo già dalla preparazion...

Leggi tutto l'articolo