Assemblea azionisti. Agnelli: "Crescere per vincere tutto".

Marotta: "Pogba voleva partire a tutti i costi: 27 milioni a Raiola, 72 di plusvalenza" © foto di Federico De Luca 12.40 - Marotta su Pogba: "E' arrivato dallo United e dopo 4 anni con noi ha deciso di tornare in Inghilterra, è voluto andare via ad ogni costo. La richiesta economica è stata di 105 milioni più 5 di bonus, nel che caso il giocatore rinnovi con il Manchester o parta per un valore non inferiore a 50 milioni.
Siamo arrivati a una plusvalenza di bilancio di 95 milioni.
A Mino Raiola, il suo esecutore fisico, e alla sua società, saranno versati 27 milioni.
Al netto delle commissioni, la plusvalenza per Pogba è di 72 milioni".
12.35 - Marotta: "Puntiamo sempre al massimo, affrontando la campagna trasferimenti con l'obiettivo di ottenere il massimo. In campionato siamo gli indiscussi campioni da 5 anni, diversa è la Champions League.
Non sempre chi vince la Champions è davvero la squadra più forte.
Riteniamo che la rosa che abbiamo a disposizione sia competitiva, nononstante il mancato arrivo di Witsel e Matuidi.  LA PAROLA PASSA AL DIRETTORE GENERALE DELLA JUVENTUS, BEPPE MAROTTA.
12.30 -  Agnelli invita Beppe Marotta a rispondere ad alcune domande. Prima 30 secondi di silenzio per la scomparsa di Raffaello Bucci, ex capo ultras "assunto" dalla società come consulente esterno, suicidatosi dopo l'interrogatorio riguardo all'inchiesta tesa a far luce della 'ndrangheta negli mondo del tifo bianconero.
Agnelli: "La Juventus non ha mai offerto biglietti omaggio a gruppo di tifo organizzato, ha sempre collaborato e collaborerà con le forze dell'ordine per salvaguardade la sicurezza".
12.21 - Le domande continuano, articolate e numerose (e originali): dai recentissimi risultati sportivi alla proposta di ampliamento dello Stadium.
C'è chi suggerisce alla Juventus di acquistare una squarda all'estero per fare crescere i giovani, altri propongono una più differente e capillare distribuzione dei biglietti, anche online.
Si parla pure dei problemi inerenti al tifo organizzato e al bagarinaggio.
C'è anche un'idea di premio: quella di istituire il "Pallone d'Oro della Juventus".
11.33 - Gli azionisti prendono la parola: 5 minuti a testa per esporre quesiti alla platea e ai vertici bianconeri. I temi più battuti dagli azionisti sono il mercato - perché attendere l'ultima parte della finestra estiva per alcuni trasferimenti - l'utilità delle nuove strutture come il JVillage nella Continassa, l'andamento futuro dei ricavi.
Altre domande sul merchandising, sul bilancio e sugli obiettivi [...]

Leggi tutto l'articolo