Asterisco blu e il resto...

I posti cambiano, ma il resto no.
Ed il resto sono io.
La ragazza con la valigia.
Una camera immersa nel buio e l'odore della notte che vi soffia dentro.
Le sensazioni di familiarità in alcuni posti ti aiutano inaspettatamente a sentirti in pace con il mondo.
Spesso quel posti sono dimensioni neutre, abituate a raccogliere pezzi di vita occasionali.
E là diventi meno "resto"  nella tua vita e un po' più padrona del tuo futuro, di quella strisciolina indomita e furente che si protende, tra il profumo del vento e il richiamo del sole.
E il resto è spesso quel buio, che forse è vuoto e forse è solo tenera perversione.
Di una donna che si cerca senza trovarsi mai e si avvicina a bordi improbabili.
Con poche certezze e qualche lettera sbagliata nella tasca.
Di quella parte di se stessa che si insegue per poi precipitare, perchè distruggere significa sorridere agli incompiuti.
Niente sconvolge più della cattiveria.
E la osservi, senza guardarla veramente.
Sentirsi sbagliata, con la pelle sba...

Leggi tutto l'articolo