Attacco agli stranieri in Germania, 5 feriti anche bimbo

Tra i feriti dell’attacco sulla folla a Bottrop, in Germania, durante la notte di San Silvestro, c’è anche una donna di 46 anni e un bambino, riferiscono fonti di polizia.
L’uomo che ha travolto con la sua auto un gruppo di stranieri che festeggiavano il capodanno in un paesino nel Nord Reno-Vestfalia ha tentato in tutto 4 volte di travolgere passanti: lo ha riferito il ministro degli Interni del Nord Reno-Vestfalia, Herbert Reul, a Bottrop.
Oltre che nel paesino di Bottrop, il tedesco di 50 anni, che è stato arrestato, ha tentato di travolgere un altro gruppo di persone nella vicina città di Essen.
Si sono messi in salvo tutti, tranne una persona, rimasta ferita leggermente.
Il bilancio totale dei feriti sale dunque a 5, tutti di nazionalità afghana e siriana.
Secondo le autorità, il cinquantenne ha fatto commenti contro gli stranieri al momento del suo arresto e si presume che l’attacco sia stato premeditato.
La polizia ha anche detto che ci sono indicazioni che l’uomo abbia sofferto di disturbi mentali.
Ministro Land, movente attacco è uccidere stranieri – L’automobilista, di nazionalità tedesca, che in Germania ha travolto un gruppo di passanti stranieri la notte di capodanno aveva “un chiaro intento di uccidere stranieri”: lo ha detto il ministro degli Interni del Nord Reno-Vestfalia, Herbert Reul, nel pomeriggio a Bottrop.
La faccenda “deve essere presa molto seriamente”, ha proseguito il ministro del Land.
Poco dopo la mezzanotte della notte di San Silvestro un uomo di 50 anni, alla guida di una Mercedes, si è lanciato con l’auto contro un gruppo di persone che festeggiavano con petardi e fuochi d’artificio nella centrale Berliner Platz di Bottrop.