Attenzione al tenore di vita. Anche l'INPS può guardare nei conti correnti per le prestazioni del Welfare

La RedazioneAttenzione al nuovo "riccometro".
L'autocertificazione di reddito e patrimonio della famiglia allo scopo di ricevere prestaizoni del Welfare, passerà attraverso l'uso di banche dati a disposizione di Inps e Guardia di Finanza.
Da questa primavera sarà possibile verificare i conti correnti di ogni contribuente per accertare la veridicità delle dichiarazioni.E' disponibile in edicola una guida dettagliata del Sole 24 Ore.

Leggi tutto l'articolo