Attività carabinieri comando provinciale Campobasso

BASSO MOLISE - ASan Martino in Pensilis  i militari della locale Stazione sono intervenuti nottetempo in località “Colle del Medico” dove ignoti avevano tranciato i cavi dell’alta tensione provocando un’interruzione dell’energia elettrica; immediatamente scattava il piano di prevenzione e contrasto ai furti di rame predisposto dalla Compagnia di Larinoche permetteva ai militari dell’Arma di rinvenire il materiale, consistente in cavi in rame già arrotolati tranciati da cinque campate e pronti per essere asportati, mentre i malviventi si davano a precipitosa fuga per le campagne circostanti.
Il rame, il cui valore è in corso di quantificazione, è stato restituito all’avente diritto.
A Santa Croce di Magliano i militari della locale Stazione, in collaborazione con il personale  del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Larino, sono intervenuti in un condominio in via Cecoslovacchia dove era stata segnalata una lite; giunti sul posto i Carabinieri accertavano che era in corso un violento diverbio tra gli occupanti di due appartamenti dirimpettai, D.P.V., 26enne, già censito e una 52enne la quale era in compagnia dei due figli , un 41enne ed un 32enne, scaturito per vecchi rancori riconducibili a problematiche di vicinato.
Mentre i militari tentavano di ricondurre la discussione tra le due famiglie a toni meno accesi, il D.P.V.
prendeva un martello da carpentiere di circa 50 cm con il quale tentava di colpire i vicini di casa ed anche i militari che si frapponevano tra di loro; prontamente disarmato dagli operanti, l’uomo veniva tratto in arresto per violenza, minaccia e resistenza a P.U..
Sottoposto al giudizio direttissimo, il D.P.V.
veniva condannato alla pena di mesi 6 di reclusione, con sospensione della stessa e remissione in libertà.

Leggi tutto l'articolo