Attività carabinieri del Comando Provinciale di Campobasso

CENTRO MOLISE - La notte del 1° maggio personale della Stazione Carabinieri di San Giuliano del Sannio, impegnato in un servizio in Campobasso finalizzato al controllo dei pubblici esercizi, è intervenuto, con il supporto di militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della  Compagnia capoluogo prontamente accorsi sul posto, presso il disco-pub denominato “Mamas” corrente via Scardocchia ove sorprendeva un ragazzo ed una ragazza,M.N., 24enne  da Casacalenda ed G.A.M., 19enne nata in Romania e residente a Campobasso, cittadina italiana, intenti ad asportare portafogli ed altri effetti personali dalle tasche dei soprabiti e dalle borse che quattro avventrici del citato locale pubblico avevano posato su alcuni tavolini.
La refurtiva, integralmente recuperata, veniva immediatamente restituita alle legittime proprietarie; gli arrestati, venivano sottoposti al rito direttissimo che li hasti condannare, dietro patteggiamento, il ragazzo ad 1 anno ed 1 mese di reclusione e 200 euro di ammenda e la ragazza ad 1 anno e 2 mesi di reclusione e 200 euro di ammenda.
A Ferrazzano i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della  Compagnia di Campobasso hanno deferito, in stato di libertà, per il reato di guida sotto l’effetto di stupefacenti e guida senza patente perché mai conseguita P.N., 19enne del capoluogo in quanto, fuoriuscito dalla sede stradale mentre era alla guida dell’autovettura Fiat Punto di proprietà della madre, risultava non aver mai conseguito la patente di guida; lo stesso, all’esito di mirati accertamenti esperiti presso il nosocomio del capoluogo dove era stato trasportato per ricevere le cure del caso e dove gli venivano riscontrate lesioni giudicate guaribili in sette s.c., risultava aver assunto sostanze di natura stupefacente (cannabinoidi).
L’autovettura veniva sottoposta a fermo amministrativo.

Leggi tutto l'articolo