Attività dei carabinieri del Comando provinciale di Campobasso

A Petrella Tifernina i Carabinieri della locale Stazione, durante un servizio notturno di controllo del territorio, intercettavano un’autovettura VW Passat che, alla vista dei militari, si dava a precipitosa fuga per una strada interpoderale; ne scaturiva un breve inseguimento durante il quale gli occupanti dell’automezzo si vedevano costretti ad abbandonarlo, dileguandosi a piedi per le campagne circostanti. L’autovettura risultava essere stata asportata in Agnone (IS) ai danni di un 53enne del luogo e pertanto, dopo le formalità di rito, veniva restituita all’avente diritto.
I Carabinieri della Stazione di Ururi hanno proceduto nottetempo al controllo degli occupanti di una Fiat Stilo,  H.T., 30enne, H.M., 34enne e L.M.
di 32 anni, tutti già censiti e domiciliati presso un campo nomadi di Caserta,  i quali al momento del controllo esibivano documenti di identità risultati contraffatti e l’H.T.
anche una patente di guida contraffatta.
I tre venivano pertanto denunciati in stato di libertà e segnalati alla Questura di Campobasso per l’emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio.
A Campomarino  i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per rissa M.B., 42enne, M.N., 30enne, L.V.M., 30enne, V.G., 34enne e A.M., 53enne, tutti del luogo; il movente della rissa é riconducibile a problematiche sentimentali, scaturite dalla separazione tra M.B.  e A.M., che vedevano poi coinvolti i restanti.
Sul posto interveniva anche personale medico del 118 per le cure del caso, refertando i cinque per lievissime lesioni, non superiori a giorni tre; venivano, inoltre, rinvenute e sottoposte a sequestro, sul luogo del fatto, un paio di forbici verosimilmente utilizzate da uno degli aggressori.

Leggi tutto l'articolo