Attivita dei carabinieri del Comando provinciale di Campobasso

A Gambatesa i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per rapina aggravata C.S., 24enne del luogo, già censito, il quale, in evidente stato di alterazione psicofisica, si era presentato nottetempo qualche giorno fa presso gli uffici della locale guardia medica ove, sotto la minaccia di un coltello, si era fatto consegnare dal medico di guardia, dopo una colluttazione a seguito della quale il sanitario si era procurato un taglio al braccio destro, le chiavi della macchina, una fiala di valium e 55 euro in contanti; l’uomo veniva rintracciato dai militari dell’Arma dopo poche ore sulla SS 645 in stato confusionale, dove aver verosimilmente buttato nell’adiacente fiume la refurtiva. I militari della Stazione di Bonefro hanno rinvenuto in contrada “Picone”, su terreno di proprietà di un 55enne del luogo, una piccola discarica costituita da materiale edile di risulta, verosimilmente abbandonato da ignoti; il fatto veniva segnalato alla amministrazione comunale ed al proprietario del terreno che dovranno provvedere alla bonifica del sito.
A Jelsi i Carabinieri della locale Stazione, nel corso dei periodici controlli effettuati sulla custodia delle armi, hanno denunciato un 51enne del luogo il quale deteneva, senza averne fatto denuncia, 4 cartucce cal.
16, che sono state  sequestrate.
I militari della Stazione di Sant’Elia a Pianisi  hanno denunciato per minaccia aggravata dall’uso di strumenti atti ad offendere R.D., 25enne da Pietracatella, il quale , nel corso di una animata discussione avuta con la consorte e con i familiari di quest'ultima la notte del 5 agosto scorso in Pietracatella, avrebbe minacciato di morte il cognato 30enne brandendo una sbarra di ferro lunga circa un metro e mezzo.

Leggi tutto l'articolo