Attore accusa Asia Argento: Mi mandò video di lei in topless

Dopo l’attore americano Jimmy Bennett un’altra accusa arriva contro Asia Argento.
Spuntano le dichiarazioni di Jeff Leach, comico inglese di 34 anni, che in un podcast del programma ‘Legion of Skanks’ dello scorso giugno, riferiva che l’attrice anni prima gli aveva mandato dei video di lei seminuda, in topless.
L’aneddoto di Leach è stato recuperato e la storia è stata rivelata dal Daily Mail.
Asia Argento è diventata un’icona del movimento #Metoo contro le molestie alle donne da parte di uomini di potere, dopo la denuncia al produttore americano Harvey Weinstein per averla stuprata vent’anni fa.
Lo scorso aprile, secondo quanto rivelato dal New York Times, l’attrice ha pagato un risarcimento di 380 mila dollari a Jimmy Bennett che l’accusa di aver abusato di lui nel 2013.
Asia ha negato ma alcuni sms la contraddicono.
LEGGI Leach aveva raccontato l’aneddoto il 2 giugno scorso, durante una discussione su ‘Legion of Skanks’ riguardante l’arresto di Harvey Weinstein, avvenuto in quei giorni.
Aveva detto di essere rimasto un po’ interdetto quando aveva ricevuto il video da Asia Argento, anche perché in quel momento era con la sua ragazza.
Per questo aveva scritto all’attrice che non poteva mandargli filmati hot.
Lei gli rispose che le capitava di mandare foto e video di lei nuda ai suoi amici, senza malizia o interesse.
“Ora non dico che non è vero che è stata violentata o molestata – ha commentato il comico inglese, riferendosi alla denuncia contro Weinstein – ma forse, in questo modo, non è tra le migliori portavoci di quel movimento”.
All’epoca – ricorda ancora il quotidiano britannico – Leach stava cominciando un percorso per riprendersi da una dipendenza sessuale che aveva raccontato alla Bbc e che lo aveva portato ad andare a letto con più di 300 donne quando aveva 27 anni.